AMICA ANGURIA...

Dissetante.Rinfrescante. Golosa. Ipocalorica. Parliamo di Anguria, come si chiama nel Nord Italia, o di Cocomero, nel Centro-Sud. Pianta appartenente alle Cucurbitacee la cui carta d'identità indica un contento calorico davvero "ridicolo", 16 kcal. per 100 grammi e un buon contenuto di minerali, specie di potassio. Ma soprattutto a rendere interessante l'anguria è il suo contenuto in Citrullina, un aminoacido non essenziale, cioè che non deve necessariamente essere introdotto con la dieta, e non "proteinogeno", vale a dire che non è utilizzato per la sintesi delle proteine. E dunque, a cosa serve? E',in particolare, un potente vasodilatatore, interviene come intermediario nello smaltimento dell'ammoniaca, prodotta dal catabolismo proteico e infine,secondo alcuni studi in attesa di ulteriori verifiche,potenzia la sintesi dell'ormone della crescita, o GH. Questa tripletta di azioni ha fatto sì che integratori a base di citrullina siano consigliati agli sportivi, in particolare di sport di resistenza,come il nordic walking, la maratona,lo sci di fondo eccetera per velocizzare il recupero muscolare e aumentare la resistenza alla fatica. E l'anguria, può essere utilizzata come integratore "naturale" per lo sport? Purtroppo la citrullina dell'anguria è contenuta nella parte bianca della polpa, che normalmente si scarta. Ma sono allo studio varianti genetiche a più alto contenuto di citrullina anche nella polpa rossa. Intanto, un'idea in più per gustarla anche durante un'escursione?Trasformarla in "acqua aromatizzata".Basta

immergere un paio di fette in acqua fredda e lasciarle macerare per 3 o 4 ore. A piacere, aggiungere alla fine anche un pò di polpa frullata.

0 visualizzazioni

© 2017 by Associazione Sportiva dilettantistica AESSEDI c.f. 96058790062

  • Wix Facebook page
  • Wix Twitter page
  • Wix Google+ page